NEWS

APPROVATO IL BILANCIO 2019 DEL POLO TECNOLOGICO

22 Luglio 2020

Bilancio 2019 chiuso con 19k € di utile e tutto il CDA riconfermato fino ad approvazione bilancio 2020


Pordenone, 22  luglio 2020

L’Assemblea dei soci del Polo Tecnologico di Pordenone si è riunita ieri per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2019.

Un bilancio, approvato all’unanimità, che si chiude con un utile di € 19.720, pari a oltre il 250% di aumento rispetto all’anno precedente, che chiudeva con un utile di € 7.492,79.

Gli azionisti e gli amministratori hanno guardato anche all’anno in corso e al prossimo futuro, che vede la Società in costante sviluppo.

Crescono infatti le attività del Polo relativamente a:

  • I progetti internazionali sul fronte dell’economia circolare e della sostenibilità;

  • le attività finanziate dalla Regione Friuli Venezia Giulia per la creazione di un ecosistema di trasformazione digitale di imprese manifatturiere;

  • i servizi commerciali Industry4.0 rivolti alle aziende manifatturiere che investono in macchinari e progetti incentivati dalle agevolazioni fiscali per l’alta tecnologia e la digitalizzazione.


È stato il Direttore Franco Scolari a presentare alcuni dati indicatori sul primo semestre 2020, che si è in linea con gli obiettivi strategici e di budget. “L’obiettivo del secondo semestre – ha detto – è quello di concludere i lavori di ampliamento della sede del Polo nel più breve tempo possibile, per dare possibilità ai tanti nuovi insediamenti che sono in lista di attesa”.



“Certamente non siamo disattenti agli indicatori economici nazionali e globali che presentano il segno meno - ha detto il presidente Valerio Pontarolo -, ma con consapevole ottimismo puntiamo verso la competitività della nuova normalità grazie al trasferimento delle moderne tecnologie ”.



Il presidente di Confindustria Alto Adriatico Michelangelo Agrusti, e consigliere del Polo, ha commentato: “È con soddisfazione che viene confermato il valore del sistema Pordenone, Polo-Lef-ITS come un insieme in filiera che concorre all’obiettivo di creazione di valore economico e occupazione qualificata per un territorio stabilmente competitivo”.



Anche la Regione, nella persona della Dott.ssa Ketty Segatti, ha sottolineato l’importanza del sistema Pordenone e la necessità di valorizzare progetti come il corso “Da tuta blu a tuta blu” in cui gli operai che hanno fatto il percorso di trasformazione digitale e hanno quindi imparato a usare le nuove tecnologie lo insegnano agli altri operai. Un processo pagato in credito di imposta al 50% e che la Regione FVG vuole proporre come buona pratica alla commissione del Fondo Sociale Europeo.

All’ordine del giorno dell’Assemblea c’era anche il rinnovo delle cariche societarie del Polo. In vista del progetto di aumento di capitale, che vedrà l’apertura a soci privati, l’intero CDA è stato riconfermato per un altro anno, ovvero fino ad approvazione bilancio 2020

Al Presidente Valerio Pontarolo restano dunque affiancati Michelangelo Agrusti, Gianfranco Bisaro, Chiara Cristini e Antonietta Zancan.

Rinnovati per altri tre anni invece, ovvero fino ad approvazione bilancio 2022, il Presidente del Collegio Sindacale Alberto Cimolai, i sindaci Nadia Siega e Claudio Verginella, e la società di revisione Re.Bi.s.